21 dic 2015

Il parmigiano e le altre cose piacevoli, ovvero una guida sui formaggi italiani

Fonte
Il mio amore per la cucina italiana non è iniziato con una fresca ed aromatica ammirazione per i pomodori ed il basilico ma in modo un po' "maleodorante" con l'amore per i formaggi italiani. Poche ci sarebbero le persone che non sapessero rispondere alla domanda cosa sono il parmigiano, la ricotta ed il mascarpone. Ma la verità è che quei tre tipi più riconoscibili dei formaggi italiani, sono solamente la punta di un grande iceberg. In Italia, ogni regione è famosa per i formaggi là prodotti a cui è difficile resistere ed i quali sono ormai diventati riconoscibili in tutto il mondo, compresi i tavoli polacchi. Il numero degli amanti di formaggi italiani ancora aumenta, io sono ormai riuscita a gustarli in diverse situazioni e forme, dunque non sarebbe male parlarne un po' di più, presentandovi un piccolo elenco dei formaggi italiani più noti.


C come caciocavallo 
Uno dei simboli del sud. E' un formaggio delicato, a pasta molle ed a forma di un sacchetto. Si gusta perfettamente, servito come antipasto in compagnia, naturalmente, di pomodori e olive (e della salsiccia calabrese! - urla C,, e io annoto). Vi consiglio vivamente di provare anche la versione affumicata di questo formaggio che affascina con il proprio sapore chiaro ma non troppo intenso e che non lascia indifferente nessuno! 

F come fontina 
Formaggio a pasta semidura, di colore giallo-chiaro prodotta al nord d'Italia nella regione Valle d'Aosta.Tagliato a fette è perfetto come un ingrediente dei panini. Inoltre, una volta indurito, d'inverno è spesso utilizzato per la preparazione del piattp chiamato fondue (oppure fonduta), ovvero il formaggio fontina completamente fuso, in cui, usando una lunga forchetta si inzuppano i pezzi di pane. Finora la fontina finiva sul mio piatto solamente come un ingrediente per i panini oppure come uno stuzzichino, però la possibilità di assaggiare il fondue, un piatto tradizionale e veramente invernale, sembra un motivo perfetto per fare un breve viaggetto nelle Alpi italiane, non credete? ;) 

Fontina DOP.jpg
"Fontina DOP" di Luigi Chiesa - Opera propria. Con licenza CC BY 3.0 tramite Wikimedia Commons.

Full cheese fondue set - in Switzerland.JPG
"Full cheese fondue set - in Switzerland" di EquatorialSky di Wikipedia in inglese - Trasferito da en.wikipedia su Commons da Msh210 utilizzando CommonsHelper. Con licenza Pubblico dominio tramite Wikimedia Commons.

G come gorgonzola 
Un formaggio morbido, a pasta molle prodotto con latte di mucca, appartiene ai formaggi erborinati. Io non sono una grande appassionata di questo formaggio, ma esso è un elemento indispensabile della cucina italiana, soprattutto per gli amanti dei sapori intensi e delle combinazioni insoliti degli ingredienti. Il gorgonzola è prodotto principalmente nella Lombardia, e il suo nome deriva dalla città lombarda in cui ebbe inizio la produzione di questo formaggio. Il gorgonzola è un formaggio di un odore molto particolare, e di solito viene servito come contorno insieme ad altri formaggi (il cosiddetto piatto di formaggi misti).E' ideale per le insalate, si unisce perfettamente con il pesce e la frutta (soprattutto pere), a volte viene anche usato come un ingrediente delle salse oppure di pizze (la famosa 4 formaggi). 

Gorgonzola, fonte

G come grana padano 
Il formaggio di cui gusto mi sono innamorata ancora nei tempi quando lo scambiavo con il parmigiano. La storia della sua produzione risale al XII secolo, e alla fine del ventesimo secolo, il grana padano ha ottenuto il marchio di qualità DOP (Denominazione di Origine Protetta). Il suo nome deriva dalla combinazione di due parole italiane Grana (da grano) e Padano, cioè, dalla Pianura Padana, ovvero il luogo della sua fabbricazione (Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Trentino-Alto Adige e Veneto). Il grana padano viene servito sia grattugiato come l'aggiunta alla pasta e a volte come la sostituzione del parmigiano, nonché viene usato in pezzi più grandi per le insalate, stuzzichini e nella preparazione dei piatti al forno. Spesso viene servito tagliato a cubetti come un antipasto. Il grana padano ha una consistenza dura, facile da spezzare e ha un gusto meravigliosamente salato. Insieme al parmigiano si trovano al primo posto dei miei formaggi italiani preferiti. 

M come mascarpone 
Un formaggio cremoso e morbido, noto soprattutto per essere il componente principale del famoso tiramisù. Similmente al formaggio gorgonzola viene prodotto in Lombardia. A differenza di altri formaggi, il mascarpone non viene prodotto dal latte, ma dal crema di latte.La sua cremosa consistenza ed un sapore dolce lo rendono ideale per la preparazione dei dessert. 

M come mozzarella 
Un'ingrediente indispensabile della famosa insalata caprese, della maggior parte delle pizze ed il suo gusto fiorisce veramente quando il formaggio viene accompagnato dai pomodori freschi. La regione natale della mozzarella è la Campania, dove non per caso nacque anche la pizza Margherita. La mozzarella è un formaggio morbido, di una forma rotonda, bianco come la neve e si scioglie nella bocca. La mozzarella viene usata nella cucina italiana sia nella preparazione delle insalate, antipasti, pizze e dei diversi piatti fatti al forno (ad es. parmigiana di melanzane). 

P come pecorino 
Un cugino del parmigiano reggiano, formaggio duro, prodotto dal latte di pecora. Ci sono diversi tipi del pecorino. Quelli più famosi sono il pecorino romano (prodotto principalmente nella regione Lazio), il pecorino toscano e pecorino sardo (prodotto in Sardegna). Il pecorino è una componente fissa del piatto di formaggi misti (a Bologna: insieme a ricotta, squacquerone e parmigiano-reggiano), grattugiato è perfetto come un'aggiunta alla pasta o ai sughi. 

P come parmigiano-reggiano 
Il mio numero uno tra i formaggi italiani. Dal grana padano lo distingue solamente il tempo di stagionatura e una dieta diversa di vacche dal cui latte viene prodotto * (fonte: http://www.cibo360.it/qualita/certificazioni/formaggi/differenze_grana.htm) maturazione. Similmente al grana padano, il parmigiano è un formaggio duro, ideale per gli antipasti, sughi e paste. Viene prodotto nell' Emilia-Romagna, a Parma ed a Reggio Emilia (dalle quali proviene il nome del formaggio: Parmigiano-Reggiano). "Per non offendere né Parma né Reggio", dice un mio collega. 

Vinegar and cheese.jpg

R come ricotta 
Un formaggio bianco, simile al twaróg polacco, viene prodotto dal siero di latte. Le principali regioni in cui viene prodotto sono Abruzzo, Basilicata e Sicilia (anche se la ricotta è prodotta anche in Calabria, Puglia, Piemonte e Friuli-Venezia Giulia - mi dicono gli amici ed Internet). Durante il mio soggiorno in Sicilia ho avuto l'opportunità di provare la ricotta calda (assomigliava ad una zuppa di formaggio, che purtroppo non mi è piaciuta molto). La ricotta può essere utilizzata in cucina in diversi modi. Similmente al twarog polacco, la ricotta è perfettamente deliziosa unita al pane con una piccola aggiunta di sale, erbe, verdure oppure di miele. E' un ingrediente indispensabile delle salse, ma soprattutto, insieme al mascarpone costituiscono la base dei dolci italiani. Il cheesecake di ricotta con una dolce buccia d'arancia è buonissimo e ha un gusto veramente unico, invece i cannoli siciliani ripieni di ricotta e pistacchi sono insuperabili! 

Ricotta salata e zucchina.jpg
"Ricotta salata e zucchina" di Paoletta S. - originally posted to Flickr as Ricotta salata e zucchina. Con licenza CC BY 2.0 tramite Wikimedia Commons.

S come scamorza 
Questo formaggio si piazza al secondo posto, subito dopo il parmigiano, nel mio elenco dei formaggi preferiti. Insieme al caciocavallo è un simbolo della cucina italiana meridionale, anche se è conosciuto principalmente come un prodotto tradizionale delle regioni Puglia, Campania e Abruzzo. Avendo, come caciocavallo, una forma di sacchetto, la scamorza è un formaggio morbido, facile da tagliare ed è ideale per i panini, insalate e piatti al forno. E' ugualmente buono nella versione affumicata, quando guadagna un odore ancora più aromatico.


S come squacquerone 
Lo squacquerone è l'orgoglio dell'Emilia-Romagna, e gode del marchio di qualità DOP assegnatogli nel 2012. La sua consistenza cremosa lo rende perfettamente spalmabile e per questo esso è ideale per i panini. 


E 'solo un breve elenco dei formaggi che ho avuto l'opportunità di assaggiare, vivendo in Italia e viaggiando attraverso il Bel Paese. Sempre, quasi ogni giorno, imparo qualcosa di nuovo sulla cucina italiana e sulle sue varietà regionali. L'Italia mi sorprende quasi ad ogni passo, soprattutto a tavola, ed è un paese a cui è sempre un piacere ritornare almeno solamente per poter di nuovo mangiar bene. 

O forse voi avete avuto la possibilità di provare un altro formaggio italiano, il quale manca sul mio elenco? Scrivete le vostre impressioni nei commenti, volentieri proverò qualcosa di nuovo :) Vi auguro moltissime ispirazioni culinarie e di esplorare continuamente dei nuovi sapori!

Nessun commento:

Posta un commento