01 ago 2017

Street food bolognese



Quando per la prima volta arrivai a Bologna, il benvenuto in città mi diede un grande, colorato poster pubblicitario collocato nelle vicinanze di una rotonda. E da questo poster seppi di trovarmi nella città delle patate. Bologna, città della patate, diceva la pubblicità e sotto la scritta ballavano delle patate ridenti con gli occhiali da sole. 
Come venne fuori, la pubblicità riguardava il festival (sì!) Patata in Bo, il cui scopo era quello di mostrare le patate come un prezioso contorno di molti piatti invece di un alimento "povero". Tra tante varianti di utilizzo di patate proposti da ristoratori locali, non poteva mancare ovviamente lo street food! E certo, le patatine fritte. 
E scagli la prima pietra chi ha sempre saputo resistere alla tentazione di saziare la fame con un cibo "veloce" di strada. In questo modo arrivo all'argomento che ho intenzione di toccare in questo post: cos'altro oltre le patatine fritte e la pizza al taglio si può mangiare "per strada" a Bologna? Quali sono i cibi "fast" più famosi?


Piade, piadine



Una sottile foccacia di farina, servita calda con ripieno. Spesso la piada viene ripiena di.... tutto ciò che vogliamo: a partire dalle verdure, formaggi e salumi, finendo con la Nutella (ovvio!) e marmellate. Le piade si possono assaggiare presso le cosiddette piadinerie, ovvero delle piccole bancarelle esposte vicino la strada oppure, e sempre più spesso, anche nei piccoli <<piadinerio-ristoranti>> con un'atmosfera accogliente oppure presso i bar-caffetterie. 

Dove mangiare una (buona!) piada a Bologna? :



Piadina, fonte


Tigelle (Crescentine, gnocchi fritti)


Le tigelle hanno la forma di piccolo, rotondo pane appiattito (o ravioli rettangolari: gnocchi fritti) e possono essere servite al posto del pane, accompagnando un tagliere di salumi e formaggi o semplicemente in forma di piccoli panini "veloci" ripieni con... tutto quello che il vostro cuore desidera. Ecco alcune delle combinazioni proposte: tigelle con pesto di basilico e pomodori secchi; con rucola e squacquerone; con prosciutto cotto e squaquerone; con bresaola, rucola e scaglie di parmigiano. Le tigelle, similmente alle piadine, vengono vendute presso le cosiddette tigellerie o in alcuni ristoranti come un antipasto o un contorno. 

Dove mangiare delle (buone!) tigelle a Bologna?



By Nerodiseppia (Own work) [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0) or GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html)], via Wikimedia Commons
Tigelle, fonte


Panini


Sì, panini. Nelle paninerie possiamo comporre il nostro panino da soli oppure sceglierne uno già composto dal menu. Le paninerie sono la risposta per tutti gli impegnatissimi e gli affamatissimi o semplicemente per gli appassionati dei panini ben ripieni e conditi. 

Dove mangiare dei (buoni!) panini a Bologna?





Castagne, belle castagne!


Quando arriva tardo autunno ed in città già si sente un'aura invernale, per le strade di Bologna escono dei venditori ambulanti delle caldarroste. Un odore dolce di castagne si diffonde tra i portici ed anche se fa freddo nelle mani, non si può resistere alle calde e morbidi caldarroste preparate ai nostri occhi e spesso servite con vin brulè.

Castagne, fonte


Il cibo di strada di Bologna è vario e colorato, e io vi invito a provarlo non solo per scoprire dei nuovi sapori ma soprattutto perché, come scrisse Paulo Coelho, la vita della città ed un vero volto di essa si manifesta soprattutto ... nei bar, e nel caso di Bologna, spesso nelle piadinerie

Ti è piaciuto il post? Ti può interessare anche: 

Alla bolognese ovvero come? 

2 commenti:

  1. Bono...adoro la piadina!lo gnocco fritto a Bologna non si amngia? solo nella vicina Modena ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io la adoro! Sì, si mangiano anche a Bologna gli gnocchi fritti, anche se credo che le tigelle siano più diffuse comunque :)

      Elimina